“Gli attrezzi del cervello” - 5 sessioni individuali

 

 “Posso dire che so fare qualcosa quando riesco a farla da solo” – B. Oklay

Quante volte (noi genitori) ci poniamo le domande:

Perché pur pagando insegnanti privati, mio figlio non va bene a scuola? 

Perché da quando ha iniziato le medie o le superiori la sua resa non è più la stessa?

Perché mio figlio non è motivato a studiare o studia tanto ma i risultati non sono quelli sperati?

Perché mio figlio non capisce che usare il telefonino e vivere nei social non lo aiuta minimamente?

La risposta è: bisogna risolvere la situazione dalla base invece di metterci una toppa sopra.

Durante l’inizio dell’adolescenza sono molti i cambiamenti che devono affrontare i bambini: cambiare scuola, cambiare gruppo d’appartenenza, la mole di studio cambia sostanzialmente, devono confrontarsi con tanti professori diversi e con modalità diverse e devono imparare a gestire il tempo a disposizione in modo molto diverso. Non possiamo nemmeno non considerare che molti insegnanti hanno un particolare modo di spronare che è demotivante per gli adolescenti. Tutto questo costituisce un momento traumatico per molti bambini e come davanti ad ogni disaggio ogni ragazzino affronta la situazione nel migliore dei modi utilizzando il poco che sull’argomento possa esserle stato insegnato.

Teens' Power mediante il progetto “Gli attrezzi del cervello” propone agli adolescenti un modo nuovo di intendere lo spazio scolastico, dove le difficoltà diventano sfide, l’insuccesso un trampolino di lancio, la comunicazione un’arte che può essere imparata divertendosi.

E’ una cassetta di strumenti facili e divertenti che possono cambiare il modo di essere teenager oggi.

E’ un bivio della vita, di fronte al quale si può scegliere di essere migliori.

E’ il modo di scoprire l’eccellenza dentro ognuno di noi.

 

I ragazzi accedono facilmente a preziose tecniche, acquistando sempre più consapevolezza dei propri mezzi e potenzialità, trovando un equilibrio emotivo per liberare i propri talenti e coltivarli con coraggio marcando una differenza positiva nella loro vita e in quella degli altri.

  • Mantenere in equilibrio l'autostima

  • Gestire lo stress scolastico

  • Comunicare efficacemente con professorie allenatori

  • Imparare ad usare i manuali di studio

  • Conoscere il proprio stile di apprendimento… e sfruttarlo

  • Prendere appunti

  • Tenere la concentrazione

  • Pianificare lo studio

  • Preparare degli schemi

  • Distinguere le richieste dell’insegnante

  • Riconoscere e sfruttare gli errori

 

Possiamo dire, dopo aver lavorato con quasi 400 Ragazzi di Varese e 140 di tutta Italia, che i risultati sono davvero ottimi e molti dei nostri Ragazzi ora percorrono serenamente le acque agitate della scolarizzazione e della resa sportiva.